Dove sono: Home /

Storia

Gli appassionati amano definirla semplicemente "la corsa sui chiodi".

Nata nel 1989 con l'obiettivo di coniugare lo spettacolo delle automobili che fecero la storia nei decenni scorsi e quello delle splendide scenografie dei paesaggi alpini, la Winter Marathon rappresenta un appuntamento classico ed esclusivo, ambito dagli appassionati e dai collezionisti di auto storiche che nel classico week-end di gennaio sono soliti ritrovarsi per intraprendere insieme una nuova avventura sui chiodi lungo gli oltre 400 km di strade e passi alpini. La gara, inserita fra le Super Classiche a calendario internazionale ACI Sport, è caratterizzata da una parte sportiva molto tecnica ed avvincente che anno dopo anno coinvolge tutti i più quotati Top Driver.
 
Location ufficiale dal 1989 ad oggi, Madonna di Campiglio rappresenta il perfetto connubio tra il prestigio delle auto storiche e lo spettacolo dei paesaggi alpini attraversati dalla lunga carovana notturna di auto. La rinomata stazione turistica ospita tutti i partecipanti all'evento, il prologo di giovedì sera valevole per il Trofeo APT, la partenza e l'arrivo della manifestazione, le prove-spettacolo del sabato pomeriggio sul lago ghiacciato nonché le premiazioni e la cena conclusiva.
 
 

Albo d'Oro

Edizione
Equipaggio vincitore
Vettura
Anno
2017 Aliverti - Maffi Fiat 508 C 1937
2016 Spagnoli - Parisi Fiat 508 S 1932
2015 Aliverti - Maffi Lancia Aprilia 1940
2014 Canè - Galliani Lancia Aprilia 1938
2013 Margiotta - Perno Morris Mini Cooper S 1965
2012 Salviato - Salviato Lancia Aprilia 1939
2011 Canè - Galliani Lancia Aprilia 1938
2010 Fortin - Pilè Fiat 600 1957
2009 Canè - Galliani Lancia Aprilia 1938
2008 Gamberini - Nobili Fiat 1100/103 TV 1956
2007 Canè - Galliani BMW 503 1956
2006 Canè - Galliani BMW 328 1938
2005 Fontanella - Malta Porsche 356 A Coupé 1955
2004 Ferrari - Ferrari Abarth 750 Zagato 1957
2003 Oberti - Viaro Alfa Romeo Giulietta Sprint 1960
2002 Mazzetti - Specchia Triumph Spitfire Mk II 1965
2001 Perbellini - Giansante Porsche 356 A Coupé 1956
2000 Valseriati - Sabbadini Porsche 356 B Cabriolet 1962
1999 Sisti - Nobili Alfa Romeo Giulia Super 1965
1998 Colombo - Bernardis Fiat 1100/103 TV 1954
1997 Ferrari - Pasini Volkswagen Karmann Ghia 1965
1996 Ferrari - Pasini Volkswagen Karmann Ghia 1965
1995 Canè - Galliani Porsche 356 A Speedster 1957
1994 Vesco - Bocelli Simca Abarth 1150 SS 1963
1993 Sisti - Grazzi Alfa Romeo Giulia Super 1965
1992 Gramitto Ricci - Majocchi Jaguar E-Type 1962
1991 Becagli - Giannini Lancia Flaminia Coupé 1962
1990 Marin - Marin OSCA 1600 GT Zagato 1961
1989 Valseriati - Saporetti Porsche 356 B Coupé 1963